Weekend perturbato e freddo

Dopo il maltempo che ha caratterizzato gli ultimi giorni nelle prossime ore si avranno schiarite sempre più ampie seppur le temperature rimarranno fredde. Il miglioramento, però, sarà soltanto temporaneo. Una nuova fase di maltempo, infatti, si sta preparando per il weekend.

Correnti fredde da nord-ovest valicheranno le Alpi nel pomeriggio di domani dando vita ad un vortice di bassa pressione che dapprima richiamerà aria mite di estrazione Mediterranea e successivamente aria fredda di origine Artica. Sarà un mix esplosivo che apporterà condizioni di severo maltempo un pò su tutta Italia.

Nella nostra provincia il tempo inizierà a peggiorare dalla seconda parte di domani con l'arrivo delle prime nubi e deboli piogge in serata. Sabato, poi, si avrà una netta recrudescenza del maltempo. Forti temporali interesseranno le zone Tirreniche e quelle interne (solo parzialmente le Ioniche). Soffieranno forti venti di Libeccio che anticiperanno quelli di Maestrale, facendo aumentare temporaneamente le temperature (quota neve 1500m).

Dalla serata, invece, irromperanno i venti di Maestrale che faranno crollare le temperature e, di conseguenza, la quota delle nevicate. Già in tarda serata la neve scenderà a quota alto-collinari (6/700m).

Le prime ore di domenica saranno anch'esse caratterizzate da maltempo con temperature in ulteriore calo. La neve scenderà sino a quote basse (3/400m) e non è da escludere anche la sua comparsa fino a Cosenza e hinterland. Accumuli importanti di avranno in montagna ma anche a quote collinari si potranno registrare 10/20cm.

Migliora nella seconda parte di domenica a partire dai versanti occidentali (sui versanti orientali invece saranno possibili ancora fenomeni nevosi a quote basse).


Lascia un commento