Una primavera "inquieta" all'orizzonte

Fase stabile che durerà poco, si prospetta un peggioramento delle condizioni meteo già nella giornata di domani

Il mediterraneo rimarrà ancora per qualche giorno territorio di conquista di fronti a genesi atlantica,Questo, a vedere le emissioni modellistiche odierne, sarà l'andazzo dominante per i prossimi giorni.

Un primo sistema perturbato andrà infatti ad aggredire il nordovest  Italico già dalla tarda serata di oggi, con piogge che risulteranno davvero intense  su Liguria e Piemonte.Il maltempo si sposterà, nella mattinata di domani, verso il centro-sud.Anche sulla Calabria quindi avremo tempo variabile con possibili  deboli  precipitazioni, associate però ad un graduale aumento delle temperature.

I valori massimi si attesteranno in media intorno ai 17-18 gradi, con le minime che ritorneranno anche esse su valori più consoni alle medie del periodo dopo l'exploit della nottata appena trascorsa (degni di nota gli 1,9°  fatti registrare dalla stazione di Rende Nord e  i 2,0° della stazione di Laurignano).

Nella giornata di giovedì ritornerà il bel tempo, ma sarà solo una pausa temporanea prima dell'arrivo di un nuovo fronte perturbato nella giornata di venerdì.Saremo comunque più precisi nei prossimi aggiornamenti.


Lascia un commento