Temporaneo peggioramento, poi migliora

Un mese di ottobre anomalo quest'anno: l'autunno ancora non vuole insediarsi in pianta stabile sul Mediterraneo bensì lascia il comando di regia, ancora, all'alta pressione, limitandosi a qualche breve comparsa.

Una di queste comparse avverrà proprio nelle prossime ore. Il vortice ciclonico che da giorni stazione sull'Europa Centrale, tra la notte e la giornata di domani, scivolerà verso i Balcani, interessando marginalmente anche l'Italia centro-meridionale.

Le correnti si disporranno da nord-ovest e determineranno oltre ad un calo della temperatura di 4/5°C anche un parziale peggioramento del tempo, essendo di natura Atlantica e, dunque, instabile.

C'è da aspettarsi, quindi, nuvolosità irregolare, più compatta sui versanti Tirrenici, accompagnata da precipitazioni sparse, deboli o moderate. Le piogge interesseranno in modo particolare le coste Tirreniche e le zone interne, mentre, solo marginalmente, si estenderanno alle zone Ioniche.

Come succitato, comunque, il peggioramento sarà veloce, infatti, già nella giornata di giovedi il tempo volgerà al bello grazie al ritorno dell'alta pressione che determinerà pure un nuovo graduale aumento della temperatura.


Lascia un commento