Temporaneo peggioramento

L'alta pressione dà i primi segni di cedimento. Già nel fine settimana abbiamo assistito ad un passaggio umido ma è nelle prossime ore che avremo un peggioramento più deciso.

Tutto per via di una saccatura di origine Atlantica alimentata da correnti più fresche ed umide collegate al vortice d'Islanda. Questa determinerà la formazione di un centro di bassa pressione al nord/ovest e che, tra domani e dopodomani, attraverserà l'Italia apportando nubi, piogge ed un calo delle temperature.

Il maltempo che già interessa il nord ci raggiungerà nella serata di domani a partire dalle zone tirreniche (nella prima parte di domani solo nubi con qualche piovasco sulle Ioniche per gli ultimi effetti del passaggio umido di cui sopra).

Nuvolosità e precipitazioni più diffuse, invece, mercoledi. Le temperature come accennato torneranno a diminuire portandosi quasi nei valori medi del periodo (solo un paio di gradi sopra), favorendo qualche nevicata sui 1500m.


Lascia un commento