Settimana dinamica: caldo prima, freddo dopo

L'estate non decolla e dopo la notevole avvezione fredda avuta nel weekend, eccone un'altra all'orizzonte. Il tutto è dovuto ad una goccia fredda semi permanente sull'Europa centro-occidentale, il cui movimento influenza le sorti meteo del nostro territorio.

Tra oggi e domani sarà protagonista sull'Europa occidentale, tra Francia e penisola Iberica, dove verrà alimentata da fredde correnti nord-Atlantiche; di conseguenza il sud-Italia si ritroverà sotto una risposta anticiclonica che apporterà aria calda dall'Africa ed, ovviamente, condizioni di cielo sereno o al più poco nuvoloso. Ecco di seguito una mappa esplicativa:

 

Nel corso della settimana, però, tale goccia tenderà a traslare verso est irrompendo nel Mediterraneo Centrale. Ecco, quindi, che avremo un sensibile mutamento delle condizioni atmosferiche anche all'estremo sud Italia: le temperature scenderanno bruscamente (nuovamente su valori prettamente autunnali!!) e l'instabilità la farà da padrona con nubi e rovesci sparsi.

Insomma sarà un altro weekend in cui le gite al mare saranno sconsigliate, specie sul lato Tirrenico.


Lascia un commento