Scoppia l’alta pressione

Come previsto, il peggioramento è stato fulmineo e già è tornato a splendere il sole. Tutto merito di una vasta struttura di alta pressione che dal nord Africa si estende fino all'Europa orientale con i suoi massimi proprio in corrispondenza del sud Italia.

Inoltre, le correnti, che andranno a disporsi dai quadranti meridionali, muoveranno gradualmente masse d'aria "calda" verso il nostro Paese determinando un nuovo aumento delle temperature su valori, specie quelli massimi, sopra le medie del periodo.

Le condizioni del tempo, come presumibile, saranno stabili con cielo sereno o poco nuvoloso su tutta la regione almeno fino all'inizio della prossima settimana.


Lascia un commento