Ritorno deciso del maltempo

Dopo un lungo periodo anticiclonico, il maltempo torna con decisione anche al sud Italia. Merito di un fortissimo vortice ciclonico Islandese che veicola correnti fresche ed umide verso il Mediterraneo centrale.

L'ingresso di tali correnti sui nostri mari determinerà la formazione di un centro di bassa pressione sul mar Ligure (con un minimo di 990 hPa) che attraverserà lentamente tutto lo Stivale, apportando un peggioramento del tempo ovunque.

Nel corso del pomeriggio, in minimo di bassa pressione attiverà sulla Calabria correnti prefrontali di Libeccio, con venti "caldi" e relativamente secchi. Questi, anticiperanno correnti più fredde ed umide che ci faranno visita nel corso della mattinata di Santo Stefano.

Attesi giorno 26, piogge anche forti accompagnate da forti raffiche di Libeccio, specie sulle zone dell'alto Tirreno Cosentino. Piogge e rovesci che, comunque, interesseranno tutto il territorio con il clou dell'intensità nel pomeriggio. Contemporaneamente aria fredda affluirà in quota dal nord Atlantico determinando un calo delle temperature anche al suolo con quota neve che dai 1900m iniziali scenderà fino a 1200m su Pollino e Sila. Non sono da escludersi accumuli di 30/40cm sulle vette, di circa 10/15cm anche dai 1250/1300m.

Solo nella notte successiva si avrà un graduale miglioramento per l'allontanamento del centro di bassa pressione ma con ancora residua nuvolosità accompagnata da deboli rovesci. Il clima risulterà freddo.


Lascia un commento