Riepilogo mensile Dicembre 2011

Dicembre double-face, prima metà anomala dal punto di vista termico, con temperature diffusamente sopra media; seconda metà caratterizzata da condizioni meteo di stampo prettamente invernale

Dicembre ha spesso regalato, in passato, "bianche" soddisfazioni, anche alle quote più basse della valle del crati.L'ultimo appena trascorso è partito, invece, con il pesante handicap di una circolazione stratosferica non proprio favorevole, conseguenza di un forte "cooling" che ha fatto sentire i suoi effetti anche in troposfera.La prima metà del mese è stata infatti caratterizzata dall'alternanza tra alta pressione e ondulazioni comunque poco pronunciate  del getto, che hanno però permesso il passaggio di alcuni fronti perturbati di origine per lo più nord-atlantica.Sintomo questo di una circolazione abbastanza bloccata e poco dinamica proprio per le ragioni sopra elencate.

Le temperature, in questa prima metà del mese, si sono mantenute su valori molto al di sopra della media del periodo (di circa 3°- 4° c).Ottimi invece gli accumuli pluviometrici, tra cui spiccano in particolare quelli apportati dal  passaggio perturbato del 4-6 dicembre (si pensi ai 51 mm della stazione di Cosenza W e ai 41 di quella di Montalto registrati giorno 5).Il primo episodio invernale degno di nota si è avuto solo poco prima dell'inizio della seconda decade, per effetto di una saccatura di aria artico-marittima che ha fatto sentire i suoi effetti sul nostro territorio, con le prime nevicate importanti sull'altopiano silano, nel week-end del 17-18 dicembre.Il successivo apporto di aria più fredda in quota ha contribuito nei giorni seguenti a far calare la quota neve.Neve che è comparsa, giorno 21 mattina, e seppure in maniera fugace,anche nelle zone più a sud del fondo valle.

Le feste natalizie trascorrono invece tranquillamente, con nevicate residue sulle vette silane e piogge comunque moderate a valle.Cieli sereni invece nei restanti giorni che ci hanno accompagnato fino alla notte di S.Silvestro.Le temperature in questa seconda metà del mese sono risultate al di sotto della media, anche se ciò non è stato sufficiente per far chiudere Dicembre in linea con la media clino del periodo (scarto positivo di circa 1°).Gli accumuli pluviometrici totali sono invece risultati buoni in tutta la vallata e, comunque, diffusamente al di sopra dei circa  112 mm di media mensile relativi al periodo di riferimento 1971-2000.


Lascia un commento