Primo peggioramento del mese

Dopo i giorni della merla trascorsi con temperature miti e tempo piuttosto bello, ecco che arriva il primo peggioramento a stampo invernale di febbraio.

L'alta pressione delle Azzorre, infatti, guadagna "terreno" nel nord Atlantico creando una solida cupola anticiclonica da 1035hPa. Sul bordo orientale di tale cupola, invece, scorreranno correnti fredde ed instabili di origine Artico-marittima che daranno vita ad un vortice ciclonico. Questo attraverserà l'Italia da NW verso SE apportando maltempo su tutto il Paese.

Domani si inizierà con nubi spase, specie sulle zone Tirreniche (ampi spazi di sereno altrove) e ventilazione sostenuta dai quadranti meridionali che farà impennare le temperature su valori anche vicini ai 20°C. Sarà nel pomeriggio che arriveranno le prime piogge a partire sempre dalle coste Tirreniche più a nord della provincia. Piogge che risulteranno anche intese, specie nella tarda serata quando si estenderanno su gran parte del nostro territorio.

Le temperature diminuiranno gradualmente con calo più accentuato nella notte tra sabato e domenica quando toccheranno valori di 0/-1°C alla quota di 850hPa (1300m in aria libera). Tale diminuzione termica, accompagnata ancora da forte maltempo per il passaggio del minimo di bassa pressione, determinerà il ritorno della neve sui monti fino a 8/900m.

Migliorerà solo dalla tarda serata di domenica e poi lunedi. Grandi manovre invernali in vista, invece, per la prossima settimana ma ne riparleremo.


Lascia un commento