Primi cedimenti tardo-estivi

E' bene chiarire subito che l'estate, almeno alla nostra latitudine, non finisce con la fine di Agosto, basta seguire le normali evoluzioni climatiche degli ultimi 60-80 anni per capire come Settembre sia un mese molto più vicino a Giugno, a livello di temperatura media, piuttosto che ad un Maggio qualsiasi.

Per chi ha dei dubbi lo invitiamo a consultare le temperature medie degli ultimi 90 anni disponibili al seguente indirizzo: http://www.cfd.calabria.it./index.php?option=com_wrapper&view=wrapper&Itemid=41

Detto questo è ormai dato per certo il ritorno a temperature massime più vivibili e sopratutto in linea o addirittura poco sotto alla media consona del periodo. Ma non solo, come accennato nel titolo dell'articolo, si iniziano a registrare i primi cedimenti della struttura dominante di questa calda estate ( ma sicuramente non la più calda come vogliono far credere gli organi di informazione, molto dietro rispetto alle terribili estati del 1983, 1982, 2003, ecc…dati consultabili al solito indirizzo fornito in precedenza). Il fattore saliente riguarda la riorganizzazione delle anomalie termiche oceaniche attualmente in corso che ci guideranno man mano al prossimo assetto definitivo di inizio inverno. Ebbene l'anomalo corridoio termico negativo che ha permesso continui affondi depressionari in pieno atlantico, richiamando di conseguenza ripetute risalite dell'anticiclone subtropicale sulle nostre teste, sta per assorbirsi del tutto. Vedremo in seguito come andranno a disporsi, anche se le prime proiezioni dei maggiori centri di calcolo propendono per un ritorno del dipolo atlantico a pattern NAO+ man mano che ci avvicineremo alla stagione invernale, oltre che ad una transizione dell'ENSO su valori positivi (NINO) abbastanza deboli, ma ne riparleremo più in là.

Oltre alla riorganizzazione delle anomalie oceaniche anche l'ITCZ( Intertropical Convergenze Zone, da una stima della posizione del fronte intertropicale) inizia a ripiegare su latitudini familiari alla sua storia geografica.

Avremo quindi un fronte subtropicale più debole rispetto a quello avuto in questa estate ma soprattutto una dinamicità più marcata delle varie figure in gioco, in particolare l'anomalia termica positiva in espansione tra la east coast Statunitense e il sud della Groenlandia attirerà le risalite anticicloniche su se stessa provocando di fatto il distacco, da una semipermanente Islandese debolissima visto il periodo, di saccature di origine atlantica sulla nostra penisola.

Sintetizzando il tutto, bel tempo fino a fine mese con temperature che inizieranno a tornare in media dal 28 c.m., successivamente, ad inizio Settembre, aumentano le possibilità di un primo affondo di un certo rilievo con temporali e piogge diffuse su tutta la Provincia. La probabilità che la configurazione si ripeta è abbastanza alta, un altalena meteo tra giornate uggiose e richiami di estate che ci traghetteranno via via verso la prossima fase Autunnale.


6 commenti

  1. Antonè, pienamente d'accordo con te sulla maggiore attendibilità di ciccilluzzu rispetto a studio aperto, ma i dati arpacal dal 1970 al 1986 per la stazione di cosenza sono del tutto errati….c'ho lavorato con quei dati e confrontandoli con quelli delle stazioni vicine ho trovato deviazioni inaccettabili….è come se fossero registrati da termometri senza schermatura….

  2. …..beninteso , ciò nn toglie il biasimo per l'azione terroristica di tutti i media, con esclusione di COSENZAMETEO.it, nei confronti di questa pur calda estate….. Ciaux

  3. Anonimo

    ottima analisi Antonè, speriamoo bene, e che le vespe ci aiutano……..

  4. Anonimo

    l'estate 2012 per Cosenza è stata la più calda di sempre, lascia perdere quei dati fasulli sull'83…giugno, caldissimo, ha fatto balzare verso l'alto la media dei 3 mesi

  5. Capisco Fabiù, e da questo spunto sono andato a controllare anche le t medie mensili dal 2009 al 2012 e stranamente sono tutti valori interi, andando a ricalcolare le serie giornaliere mi è uscito un Luglio a 26,4, 4 decimi di grado fanno una grande differenza come ben sai nella t media, a questo punto mi chiedo ma chi li fa questi rilievi all'arpacal????

  6. Fabio Zimbo
    Capisco Fabiù, e da questo spunto sono andato a controllare anche le t medie mensili dal 2009 al 2012 e stranamente sono tutti valori interi, andando a ricalcolare le serie giornaliere mi è uscito un Luglio a 26.4, e 4 decimi di grado fanno una grande differenza come ben sai nella t media, a questo punto mi chiedo ma chi li fa questi rilievi all'arpacal????

Lascia un commento