Prime gelate in Sila

Negli ultimi giorni, dopo circa 4 mesi, sul Massiccio Silano si è tornati sotto lo zero.

All'alba di giorno 28, infatti, le stazioni ARPACAL di M.Curcio e Botte Donato hanno registrato rispettivamente -0.6°C e -0.2°C. Per la prima, il segno meno mancava da fine maggio, mentre per la seconda dal primo di giugno.

Valori freddi e vicino allo zero anche ieri e oggi con relative brinate anche a quote inferiori a quelle delle due stazioni sopracitate. La stazione meteo posta recentemente alla base degli impianti di risalita di Camigliatello è scesa, ieri mattina, fino a 0.6°C.

Insomma, si inizia a respirare aria d'inverno anche se il cammino verso tale stagione è ancora lungo. Ora non ci resta che attendere la prima neve sulle vette. Nel frattempo, però, ci attende un'impennata delle temperature causa Scirocco.


1 commento

  1. "si inizia a respirare aria d'inverno anche se il cammino verso tale stagione è ancora lungo."
    Diciamo che già possiamo uscire le cose invernali? accha c'è fridduuu!!

Lascia un commento