Prima sciabolata Africana

Continua imperterrita la configurazione generale ormai in voga da Aprile, ovvero saccatura Atlantica in rilascio sul bacino del mediterraneo con conseguente ciclogenesi, richiamo sciroccale e successivo maltempo.

Anche questa volta é l'andamento degli indici a confermare la bontà della previsione, ad una zona ENSO ormai ininfluente da Marzo inoltrato si contrappone una MJO in gran spolvero, supportata anche dalla disposizione delle SSTA, capace di dettare le linee guida alla grande circolazione emisferica, ed infatti ecco che i modelli iniziano ad avallare l'ipotesi di una configurazione con Madden in fase 3 e magnitudo superiore ad 1:

 

Come possiamo osservare la disposizione delle anomalie fanno pensare ad una nuova spinta dell'anticiclone delle Azzorre verso territori Groenlandesi, attivando di contro un sistema ad omega con il varco Mediterraneo pronto alla ricezione di una saccatura Atlantica ma con la contro-risposta fastidiosa dei venti da sud dell'Anticiclone Subtropicale verso i nostri territori.

Il temuto "Cammello" dovrebbe farsi vivo nella seconda parte della settimana, in particolare nei giorni 16-17 c.m. quando un'isoterma di +20° a 850 hPa farà schizzare le temperature massime oltre la soglia dei 30°soprattutto nelle zone interne. Successivamente la traslazione della saccatura verso est attiverà un fronte perturbato seguito da un deciso abbassamento delle temperature, il susseguirsi di questo doppio passaggio, associato ad un forte gradiente termico, potrebbe generare delle celle temporalesche localmente di forte intensità.

In poche parole la Primavera avanza sempre di più, ricordandoci di tanto in tanto che l'estate è quasi alle porte.

 

La Redazione


0 commenti

Lascia un commento