Neve e gelo alla conquista del sud

Nelle prossime ore temperature in crollo e forti nevicate.

L'aria gelida è ormai alle porte della Calabria. Già in nottata le temperature sono scese tanto che fino a 600m si sono avute le prime nevicate ma nelle prossime ore la situazione è destinata a peggiorare. Le masse d'aria fredda, infatti, a contatto col mar Ionio determinerà la formazione di una ciclogenesi che sarà causa di forte maltempo su tutta la provincia.

Si avranno nevicate fino a quote molto basse e che, dal pomeriggio odierno, raggiungeranno Cosenza e la Valle del Crati. Le nevicate risulteranno copiose sui monti, specie versanti orientali, dove è il caso di emanare uno stato di allerta in quanto gli accumuli potranno risultare ingenti. Gli accumuli, però, raggiungeranno anche la vallata ed in modo particolare Cosenza.

AGGIORNAMENTO 07/02 0RE 8:00

Accumuli critici sul versante orientale a quote collinari di Sila e Pollino , superata la soglia dei 70cm a quota 700mt. Accumuli ingenti anche su Presila Cosentina e Catena Costiera con accumuli a partire dai 400mt e picchi di 30-40cm over 700mt. Imbiancata anche la valle tra la le 00:00 e le 2:00.

Residui deboli rovesci interesseranno il settore occidentale della provincia nella prima parte della giornata mentre continueranno in maniera moderata sul settore orientale. In nottata si attende un nuovo peggioramento con possibilità di nevicate decise a quote collinari.

 

AGGIORNAMENTO 06/02 ORE 18:27

Minimo posizionato sullo basso ionio, nelle prossime ore dovrebbe traslare verso le coste Catanzaresi in ulteriore approfondimento, sarà proprio in questa finestra temporale dove le precipitazioni raggiungeranno il picco massimo, ALLERTA per tutto il settore collinare orientale della provincia (accumuli oltre i 60cm over 600mt), possibilità di neve per Cosenza qualora i nuclei più intensi riescano a sfondare l'altopiano Silano.

Visti gli ultimissimi aggiornamenti sembra che la situazione andrà a migliorare durante il corso della giornata di martedì mentre è previsto un nuovo impulso per la giornata di mercoledì a quote collinari.

 



16 commenti

  1. Amedeo

    Ciao, e per il crotonese nessuna precipitazione nevosa?

  2. Valle del Crati

    Vedremo quanti accumuli si riusciranno ad avere in città. Una cosa è certa: il gelo siberano in arrivo da sud (cioè dal nord Africa) non l'avevo mai visto in vita mia!
    Attualmente, a piazza Loreto, la temperatura è ferma a + 4,7 °C però c'è da considerare che sono le 10:30 del mattino e in presenza di ammassi nuvolosi.
    Attendo fiducioso che la dama bianca rivolga il suo degno saluto a tutta la Valle del Crati. Di solito, almeno una volta l'anno, il suo saluto a noi cosentini non manca mai.
    Ci aggiorniamo in giornata. Ciao.

  3. william

    Io  abito a vaccarizzo Frazione di Montalto uffugo a 500s.l.m è ha nevicato e adesso nevischia un pò al suolo 4.5cm ma per stasera e domani arriveremo a quasi 30cm???? =) Speriamo 

  4. graziella

    che ne dite redazione potra' fare a roges 10-15 cm?

  5. Pino

    Ennesima beffa?

  6. massi

    ancora è presto per parlare… ma spero che cosenzameteo non abbia preso una grossa cantonata

  7. graziella

    a cosenza pioggione con 1 grado…….FALLIMENTO COMPLETO DELLE PREVISIONI oramai per vedere la neve bisogna andare a tunisi

  8. Valle del Crati

    Il 3 febbraio avevo predetto come sarebbe andata a finire quest'ondata di maltempo. Il blocco gelido, nel suo vagare nel mediterraneo spingendosi fino al nord Africa, si è riscaldato troppo (complice anche il richiamo di correnti miti di scirocco) e quando è giunto sulla nostra regione non ha avuto la forza di potersi scaricare come ha fatto nel Nord e nel Centro Italia.
    Si è vero, ci sono stati accumuli consistenti in Sila e fino ai 400 metri di altitudine, ma questo grazie alle correnti umide che lo hanno "ingrossato" facendo in modo da scaricare molta neve. Ma ciò che è mancato è stata la temperatura bassa!!! Tant'è vero che a Cosenza è da ieri pomeriggio che piove ininterrottamente. Se la temperatura avesse raggiunto almeno 1 grado o 0 gradi STABILI e per tutta la nottata, questa mattina avremmo avuto accumuli record in tutta la Valle del Crati. Invece la temperatura non è mai scesa STABILMENTE sotto i 3 gradi e stamattina rileviamo in città solo strade invase dall'acqua che sembrano fiumiciattoli.
    Ricordatevi, a Cosenza la neve cade SOLO quando il freddo gelido arriva direttamente da est/nordest (cioè dai gelidi Balcani). Ormai è una prassi consolidata, inutile negarlo. Saluti.

  9. estofilo

    Ghghghghgh gli ultimi due commenti mi fanno ridere, il primo in quanto l'accumulo seppur irrisorio c'è stato, il secondo perchè fa tanto il fenomeno ma in realtà capisce poco di meteo uhuhuhuh prima cosa la genialata della temperatura stabilmente sotto i 3 gradi, o usa un termometro della farmacia oppure le stazioni di questo sito vanno cambiate tutte, la valle praticamente è stata sotto i 2° da mezzanotte fino a stamattina uhuhuuhuhu con un minimo da est poi i ragazzi della redazione hanno già fatto un miracolo a beccare l'accumulo a valle, rispetto a quello che abbiamo avuto sul versante est sono arrivati gli scartini da voi.
    Forza ragazzi continuate così, siete i migliori per la provincia non come quei siti meteo che si affidano solo a modelli e che mettevano 40cm a valle appena ieri mattina.

    Saluti da Longobucco patria della neve

  10. Redazione

    Complimenti e critiche sono entrambe ben accette, l'importante è mantenere toni pacati. Grazie.

  11. Valle del Crati

    Che il minimo fosse ad Est si sapeva, ma che fosse posizionato sul mar Jonio e non sulla costa, forse qui da noi non tutti ne erano a conoscenza. Inoltre avevo già fatto presente che la posizione del fronte perturbato lasciava intravedere poche speranze per tutta la valle, data la bassa possibilità che questo riuscisse a scavalcare interamente il massiccio Silano, alto ben 1900 metri.
    Il sensore della stazione meteo (FWS888) è posizionato fuori dalla finestra e ogni volta che è nevicato ha segnato sempre una temperatura compresa tra 0,8 e 1,7 °C. Superati i 2 gradi iniziavano a cadere fiocchi pesanti. Oltre i 2,8 iniziava l'acqua-neve. Per cui il sensore non mi sembra starato. Però non lo escluderei al 100% perché l'errore lo possono commettere tutti, sia lo strumento in sé e sia chi lo posiziona.
    Inoltre ieri, per verifica, quando la stazione mi segnava + 3,7 °C, sono sceso in cortile per vedere la temperatura che segnava la mia auto (ferma dalla mattina). Ho acceso il quadro e segnava una temperatura esterna di + 4°C. Per cui il sensore della stazione non mi è sembrato in errore!!!
    Ad ogni modo ognuno ha i suoi punti di vista. Attualmente temperatura a Cosenza centro di + 5,9 °C. Saluti.

  12. Eraldo

    Ma non c'è proprio la possibilità in questi giorni per la formazione di un minimo sul tirreno? O almeno comunque di precipitazioni più decise sulla valle del crati? quale sarebbe l'entità di questo nuovo peggioramento dalla serata nell'ultimo aggiornamento? chiedo alla redazione grazie.

  13. estofilo

    Ahahah redazione scusatemi ma quando leggo queste genialate non posso non rispondere cioè si paragona una stazione del carrefour per altro sicuramente non schermata con validazione dettata dal termometro dell'auto!!!Ahahaha amico fatti un giro sulle stazioni installate a cs e inchinati alle davis,stazioni professionali da 700 euro installate a norma. E comunque il minimo fino a ieri mattina era posizionato sulla costa tarantina, la redazione ha fatto benissimo a non sbilanciarsi sulla quantità degli accumuli, l'italiano non è uno sport. Continuate così ragazzi e non date retta a queste pigule che invece di criticare siti meteo che mettevano 40cm vengono qui a destabilizzare l'ambiente

  14. graziella

    mi scuso con la redazione in effetti un minimo accumulo c'e' stato……oggi le temperature sono ancora basse e se stanotte arrivassero precipitazioni dal tirreno e non piu' dallo jonio  potrebbero cadere diversi cm.Quali sono le previsioni redazione?

  15. Pre Silano

    Ci sono gli anni dell'est e gli anni dell'ovest,c'è quando gode la presila cosentina e quando il versante orientale! 
    Per Longobucco: Occhio domani alla 50cm fresca!

  16. estofilo

    Caro Pre Silano gli episodi buoni per l'ovest sono le rodanate ma non sono minimamente paragonabili alle entrate da est con minimo Jonico, gli ultimi 10 anni sono stati buoni per voi ma la storia si è sempre scritta sul versante orientale della provincia, episodi con nevicate continue per giorni e giorni con neve al suolo fino a marzo il lato ovest se le sogna.

Lascia un commento