Natale in attesa del peggioramento

Permangono condizioni di stabilità sulla nostra regione, con cielo in gran parte sereno se non fosse per passaggi nuvolosi, in particolare sulla bassa Calabria, dovuti a correnti umide meridionali.

webTali condizioni favoriscono il fenomeno dell'inversione termica che, nottetempo, fa crollare le temperature nelle zone interne con valori che raggiungono anche il negativo. Ne sono esempio i -0.8°C registrati a Luzzi, i -0.4°C a Rende, gli 0.0°C a Cosenza Crati (stazione ARPACAL). Stesso discorso vale per gli altopiani: Nocelle -4.9°C (stazione ARPACAL), Cecita -3.1°C (stazione ARPACAL), Serra San Bruno -3.9°C (stazione ARPACAL).

Stabilità che, però, è ormai agli sgoccioli e sta per essere spazzata da un'intensa perturbazione di origine Atlantica. Nel frattempo vigilia di Natale e Santo Natale saranno caratterizzati da un tempo tutto sommato bello, salvo qualche passaggio nuvoloso, in particolar modo sullo basso Ionio dove è probabile qualche goccia di pioggia.

Sarà poi nel giorno di Santo Stefano che le condizioni del tempo muteranno notevolmente per opera del vortice ciclonico Islandese che veicolerà sull'Italia correnti fredde ed umide dal nord Atlantico.

Rtavn841[1]


Lascia un commento