LUGLIO 2014 CALABRIA: RECORD PIOGGIA E FREDDO!!

In un epoca di global warming ed in cui si fa un gran parlare di catastrofi imminenti legati per lo più a inverni siccitosi ed estati roventi, ecco l'estate che non t'aspetti e, in particolare, un mese di luglio inimmaginabile.

Per cogliere le particolarità climatiche del mese di luglio 2014 dividiamo l'analisi in due fasi: nella prima parleremo delle temperature, nella seconda delle precipitazioni.

In primis si mostra la situazione delle anomalie termiche a scala nazionale usando le analisi CNR:

latest_month_TMM

dalla figura emerge un mese fresco, soprattutto sul nord-ovest, con anomalia termica complessiva nazionale di -0,48°. Si noti che per la Calabria sembra quasi che luglio 2014 sia stato termicamente in media: l'analisi dei dati locali farà emergere risultati molto differenti.

In secundis, sempre sulla base delle analisi del CNR, si mostra la situazione delle anomalie di pioggia:

latest_month_PCP

dalla figura emerge un mese molto piovoso (il 27° più piovoso dal 1800) con picchi di anomalia di oltre il +200% in Toscana. Anche in questo caso, per la Calabria sembra che il mese di luglio 2014 abbia registrato una piovosità nella media o di poco superiore sul basso ionio: l'analisi dei dati locali, anche stavolta, farà emergere risultati molto differenti.

 

Si passa ora ad analizzare i dati delle stazioni ubicate nei capoluoghi provinciali della nostra regione, gestite dalla rete Arpacal – Centro Funzionale Multirischi

Anche in questo caso si suddividerà lo studio in due fasi: 1) analisi delle piogge; 2) analisi delle temperature.

PIOGGE

Mese molto piovoso, come si evince dalle piogge mensili e dal loro scarto rispetto alla media:

Cosenza 51,6 mm ovvero il 237% in più rispetto alla media di luglio (che è di 15,3 mm);

Crotone 7,8 mm ovvero il 5,4% in più rispetto alla media di luglio (che è di 7,4 mm);

Catanzaro 29,4 mm ovvero il 76% in più rispetto alla media di luglio (che è di 16,7 mm);

Vibo Valentia 66 mm ovvero il 217% in più rispetto alla media di luglio (che è di 20,8 mm);

Reggio Calabria 11,6 mm ovvero il 45% in più rispetto alla media di luglio (che è di 8 mm);

Si noti che sia per Cosenza che per Vibo valentia, luglio 2014 è il 5° più piovoso dell'intera serie storica che parte dal 1916.

Quindi non si tratta di record assoluti (per Vibo Valentia, in particolare si ricorda il luglio 2006 con 271,2 mm in gran parte scaricati il 3 luglio, giorno della terribile alluvione) ma comunque di valori molto consistenti e anomali per il periodo.

 

Ma l'aspetto più interessante riguarda il numero di giorni piovosi:

Cosenza 11 giorni piovosi, rispetto a una media di 2;

Crotone 2 giorni piovosi, rispetto a una media di 1;

Catanzaro 6 giorni piovosi, rispetto a una media di 2;

Vibo Valentia 11 giorni piovosi, rispetto a una media di 2;

Reggio Calabria 6 giorni piovosi, rispetto a una media di 1;

Per Cosenza, Vibo Valentia e Reggio Calabria si tratta del mese di luglio con il maggior numero di giorni piovosi dal 1916 ad oggi: i precedenti record erano: Cosenza 9 giorni (1926), Vibo Valentia 7 giorni (2006), Reggio Calabria 6 giorni (1959, 1972). Per Catanzaro, invece, si tratta del 3° mese di luglio con numero di giorni piovosi, dietro ai mesi di luglio del 1947 e 1973 con 7 giorni piovosi a testa.

 

TEMPERATURE

Anche per quanto riguarda le temperature possiamo parlare di un mese fresco, addirittura "freddo" per le zone nord tirreniche.

Ma passiamo ai dati:

Cosenza 22,99° ovvero 2,26° in meno rispetto alla media di luglio (che è di 25,25° nel periodo 1987-2014);

Crotone 25,52° ovvero 0,58° in meno rispetto alla media di luglio (che è di 26,1° nel periodo 1925-2014);

Catanzaro 23,50° ovvero 1° in meno rispetto alla media di luglio (che è di 24,5° nel periodo 1924-2014);

Vibo Valentia 21,90° ovvero 1,2° in meno rispetto alla media di luglio (che è di 23,1° nel periodo 2000-2014);

Reggio Calabria 25,30° ovvero 0,7° in meno rispetto alla media di luglio (che è di 26° nel periodo 1924-2014);

Limitando l'analisi agli anni più recenti (1987-2014), per cui le registrazioni in telemetria sembrano maggiormente affidabili, si ha che il mese di luglio 2014 è risultato:

·         il terzo più freddo di Catanzaro, dietro ai mesi di luglio del 1992 (con 22,3° di media) e del 1991 (23,1° di media);

·         il più freddo di Vibo Valentia (anche se in questo caso ci si deve accontentare di una serie storica che parte dal 2000);

·         il secondo più freddo di Reggio Calabria, dietro al mese di luglio del 1992 con 25,1° di media;

Ma i dati più eclatanti sono quelli di Cosenza per la quale è da rimarcare non solo la già citata anomalia termica di oltre 2° in meno rispetto alla media, ma anche un altro risultato interessante: analizzando la serie storica dei dati di temperatura della città dei Bretti, infatti, si nota che luglio 2014 è stato il 2° mese di luglio più freddo della storia dietro al 1970, quando si registrò una temperatura media di 22,9°.

Limitando l'analisi dal 1987 in poi, invece, il "dominio" di questo anomalo luglio 2014 emerge in tutta la sua forza, risultando di gran lunga il mese più freddo sia per quanto riguarda le temperature medie (il precedente record era di 24,01° nel 2004) ma anche per le temperature massime e minime:

media massime luglio 2014 = 29,67° (il precedente record era di 30,32° il 2002)

media minime luglio 2014 = 16,76° (il precedente record era di 17,17° il 2004)

Si noti che una media delle temperature massime di luglio inferiore a 30°, per una città di valle dal clima prettamente continentale come Cosenza, è un risultato notevole rimarcato anche dal fatto che solo un'altra volta, nella storia climatica della città dei sette colli, è stato registrato un dato analogo affidabile: 29,2° nel 1959.

 

CONCLUSIONI

Dall'analisi dei dati pubblicati dal Centro Funzionale Multirischi dell'Arpacal emerge che:

·         Il mese di luglio 2014 è risultato piovoso, soprattutto sui versanti tirrenici: non tanto in termini di quantità di pioggia assoluta precipitata, ma soprattutto per frequenza degli eventi piovosi, che sono risultati numerosissimi (record di numeri di giorni piovosi per Cosenza, Vibo Valentia e Reggio Calabria).

·         Il mese di luglio 2014 è risultato molto fresco, soprattutto sui versanti tirrenici: in particolare emerge il dato di Cosenza, con una temperatura media di soli 22,99° (la seconda più bassa mai registrata con anomalia rispetto alla media di -2,26°) e una media delle temperatura massime che, per la seconda volta nella sua storia, è scesa sotto i 30° attestandosi intorno a 29,67°.


Lascia un commento