L’ossessione del sensazionalismo

Adesso basta!!! Che fine ha fatto il sano ed equilibrato giornalismo? Assistiamo sempre più ad una enfatizzazione delle notizie che circondano il panorama delle condizioni meteo. Tg, media, siti internet, articoli su carta stampata e sul web, ogni appiglio è buono per speculare su un acquazzone o su una settimana di calura del tutto FISIOLOGICI durante il normale trascorrere delle stagioni. Continuando di questo passo assisteremo ad una remake della famosa favola di Esopo "Al lupo! Al lupo!", proprio quando sarà il momento di dare retta ad eventuali allerte, che ricordiamo solo la Protezione Civile è autorizzata a diramare sul territorio nazionale, il lupo mangerà nuovamente le pecore…

D'altronde è risaputo che il sensazionalismo è la forma più efficace per l'aumento dell'audience televisivo o degli accessi sui propri portali informativi, ma a tutto c'è un limite e prima o poi il pubblico si accorgerà della netta differenza tra venditori di fumo e venditori di notizie. Non ultimo ecco l'ennesimo annuncio di estate sopramedia con relativa siccità nell'edizione odierna del tg5 reperibile a questo link http://www.video.mediaset.it/video/tg5/full/408709/edizione-ore-13-00-del-21-settembre.html dal minuto 19:03. Il servizio parla di 1° di sopramedia termico ed il 30% di precipitazioni in meno, senza ovviamente specificare se riferito a tutto il territorio nazionale o su determinate aree geografiche. Incuriositi da ciò e consci di aver vissuto una estate un tantino diversa da quanto dichiarato nel servizio stesso, abbiamo provveduto a ricostruire i 3 mesi estivi appena trascorsi sfruttando i dati dell'autorevole ente di ricerca climatologico americano NOAA, ebbene ecco il risultato analizzato punto per punto

  • Anomalia termica superiore di quasi 1° rispetto agli anni passati

Secondo la nostra ricostruzione l'estate appena trascorsa è completamente in linea con le medie termiche (1981-2010), fatta eccezione per Puglia e parte della Basilicata dove si è avuto un sopramedia compreso tra +0,5° e +1°. Se avessimo considerato le ultime estati (2000-2012) saremmo stati di quasi 2° sottomedia.

Come possiamo vedere dalla ricostruzione mese per mese il surplus termico per le due regioni in esame è stato dettato soprattutto da Agosto, in cui abbiamo avuto quella settimana di caldo subtropicale che ha fatto schizzare i termometri su valori over 40°. Giugno ha chiuso su buona parte d'Italia sottomedia tra -0,5° e -1° mentre Luglio in media ad esclusione di un sopramedia tra +0,5° e +1° lungo la fascia nord del paese.

Qui invece un breve escurs sulle anomalie di temperature estive dal 2007 ad oggi dove spiccano come estati più calde il 2007 ed il 2012. Fanalini di coda con temperature in media il 2010 e, guarda caso, proprio quest'ultimo trimestre estivo……

  • Precipitazioni inferiori del 30% rispetto alle medie stagionali

Capolavoro!!! In un tripudio di surplus precipitativo giornaliero tra centro e parte del nord-ovest Italiano, con il resto del territorio in media, affermare che vi sia un 30% di sottomedia è veramente….arduo. Ma passiamo ai dati che sono più chiarificatori di mille parole, riepilogo stagionale

Di seguito i tre mesi singoli, con un Luglio mostruoso soprattutto al nord-ovest (tra +4 e +5 mm giornalieri superiori al normale, circa 120-150 mm in più rispetto alla media mensile) e al centro ( tra 10 e 30 mm in più rispetto alla media mensile), Giugno non da meno, e Agosto in sottomedia tra -1  e -2 mm giornalieri limitatamente al nord est del paese (circa 10-20 mm in meno della media stagionale) mentre si è mantenuto in media altrove. Per quanto riguarda il nostro territorio una menzione particolare va fatta per la Sila che, ad esclusione della settimana subtropicale Agostana, non ha avuto più di due giorni di pausa tra un temporale e l'altro per tutto l'arco della stagione estiva, con apporti pluviometrici over 150mm

Per nostra abitudine saremo lieti di essere smentiti ragionando su eventuali dati in possesso da altre fonti, come al solito lasciamo al pubblico la bonta di giudicare il nostro lavoro.

 

La Redazione

 


1 commento

  1. GRANDIOSO….GRANDIOSO….GRANDIOSO ARTICOLO!
    Finalmente una luce di razionalità in un mare di ignoranza e avidità!!!!
    Vergogna a chi spaccia queste notizie false.
    Un grande merito a chi li smaschera!!!

Lascia un commento