L’anticiclone Africano ci riporterà over 30°C

Come spiegato nell'articolo di previsione nei prossimi giorni ci ritroveremo sotto l'anticiclone sub-tropicale Africano. Figura barica che negli ultimi anni è sempre più frequente in area Mediterranea e che causa picchi di caldo non indifferenti.

Quest'anno, è addirittura in anticipo (solitamente le sue prime visite al sud Italia coincidono con la seconda decade di giugno). Da domani, infatti, le temperature in quota, ad 850hPa toccheranno valori fino a 20/24°C nelle aree interne e Tirreniche (le quali si troveranno sotto effetto favonico causato dai venti di Scirocco). Per chi non sapesse cos'è l'effetto favonico: si tratta del classico vento di terra che attraversando una catena montuosa, durante la discesa del pendio si scalda notevolmente facendo impennare le temperature man mano che si scende di quota.

Ecco di seguito la mappa delle temperatura ad 850hPa (1500m in area libera) previsti per le ore centrali di domani:

Questa, invece, la mappa dei venti dove potete notare i forti venti di Scirocco sul lato Tirrenico con i picchi massimi sull'Appennino Reggino, dove appunto, per il motivo suddetto, si toccano i valori di temperatura più alti:

Ed infine, la mappa delle temperature a 2m, dove si può osservare come la colonnina di mercurio raggiungerà punte over 30°C nella Valle del Crati, e valori diffusamente over 25°C altrove:


Lascia un commento