La provincia si tinge di bianco

Un fine settimana, quello appena trascorso, caratterizzato da tanto freddo e tanta neve nella provincia di Cosenza. A causa di un'intensa irruzione di aria Artica, infatti, la neve è tornata a far visita sia dei monti di Pollino e Sila ma anche alle quote basse con accumuli sino alla Valle del Crati.

Le zone più colpite sono state quelle del Pollino e la piana di Castrovillari dove si sono registrati anche 25cm di neve!! Accumuli superiori ai 30/40cm invece nelle zone più alte. Ecco di seguito qualche testimonianza fotografica:

Albidona (Pollino Est 800m)

San Basile (Pollino, pedemontana centrale 500m)

Castrovillari (300m)

Nevicate si sono registrate anche nel centro urbano di Cosenza & hinterland, dove la dama bianca è caduta a tratti nella giornata di domenica. In alcune parti della giornata la neve è risultata davvero copiosa con fiocchi di dimensioni molto grandi (anche 4/5cm) ma l'intermittenza della precipitazione non ha permesso accumuli rilevanti al suolo: solo 6/8cm.

Accumuli più rilevanti, invece, si sono registrati sulle zone collinari intorno alla città (tra 10 e 50cm).

Luzzi (500m)

Presila (tra 650 e 1200m)

Savuto (tra 600 e 900m)

Ma la protagonista assoluta rimane la Sila. Qui la neve, dopo gli ultimi episodi, ha raggiunto accumuli veramente di rilievo con circa 200cm a 1400m (Camigliatello Silano) fino ai 300cm dei 1600m di Monte Scuro.


Lascia un commento