Inizio settimana all'insegna di freddo e maltempo

Primo peggioramento invernale: tornano freddo e neve.

Finalmente si respira aria invernale: le temperature sono crollate di oltre 10°C rispetto ai giorni scorsi e la neve è tornata ad imbiancare le cime Silane ed il Pollino, ma siamo ancora all'inizio.

Nelle prossime ore, infatti, avremo una recrudescenza del maltempo a causa di una ciclogenesi Tirrena generata dall'afflusso di aria fredda in quota. Tra il pomeriggio odierno e la mattinata di domani, cielo ancora molto nuvoloso o coperto praticamente ovunque con precipitazioni moderate, più insistenti sulla fascia Tirrenica. Le precipitazioni risulteranno nevose a partire da 1000/1200m di quota ma non è da escludere qualche locale fioccata a quote inferiori durante i rovesci più forti, specie sul Pollino. Il clima risulterà freddo e prettamente invernale.

Graduale miglioramento a partire dalla serata di lunedi e poi martedi, anche se saranno ancora possibili locali annuvolamenti con annessi rovesci. Le temperature caleranno ulteriormente, per l'arrivo di aria più fredda al suolo (quota 850hPa). Possibili brinate saranno possibili al mattino sugli altopiani e sulla Valle del Crati.

Un nuovo peggioramento, però, sembra profilarsi per la giornata di mercoledi. L'arrivo di aria umida Atlantica, con molte probabilità, andrà a generare una nuova ciclogenesi nel Tirreno che penalizzerà il tempo su tutta la provincia. Nei prossimi bollettini scenderemo più nel dettaglio.


Lascia un commento