Il tasto RESET è stato premuto

Il tasto RESET è stato premuto, ora ripartiamo da zero ma con la convinzione che questo inverno può dare ancora molto. La conferma di quanto preannunciato dal centro analisi Cosenza Meteo.it viene confermata anche dai maggiori centri di ricerca italiani, oltre che da figure di spicco del panorama meteorologico stesso: l'anomalia stratosferica che sta caratterizzando questo inverno causerà altre colate artiche in direzione dell'Europa centro-orientale e forse l'Italia.

Ovviamente ciò non basta per ripartire da zero, perchè siamo stanchi delle belle parole, quindi andiamo a vedere ora cosa c'e di vero.

La previsione per il breve e quella del medio termine.

Il nocciolo del VPS, che ha portato questa nuova fase invernale sull'Europa è destinato a spostarsi con moto retrogrado verso il Canada lasciando spazio ad un temporaneo cuneo anticiclonico sul mediterraneo e poi ad un successivo periodo piovoso specie per le coste dell'Europa occidentale.

Generale ripresa delle temperature quindi su tutta l'Europa. Tuttavia l'enorme anticiclone sulla Russia dovrebbe tenere abbastanza per impedire uno smantellamento totale del gelo li dove la pressione al suolo continuerà ad essere alta.

Entriamo cosi nel campo delle ipotesi.

Il nocciolo del VPS che ora si trova nella lontanissima Siberia orientale, dovrebbe mettesi in moto verso W grazie alla spiccata antizonalità. E' un percorso lunghissimo e ad oggi è assolutamente impossibile dire cosa comporterà nello scacchiere europeo tale retrogressione. Quindi ripartiamo da una situazione non proprio disastrosa nonostante i GM(global model) che inquadrano la situazione troposferica non lasciano presagire a niente di buono. Sempre che le stratosferiche confermino nei prossimi giorni, per una eventuale rappresentazione sui GM delle ripercussioni in troposfera bisogna aspettare qualche giorno.

L'inverno ha ancora molto da dare, su questo non ci piove.


Lascia un commento