Freddo peggioramento nel weekend

Si prospetta un fine settimana dal sapore invernale.

Come preannunciato le condizioni meteo sono puntualmente peggiorate: aria più fresca e locali rovesci interessano tutta la provincia ma siamo solo all'inizio. Nell'articolo precedente, infatti, avevamo fatto riferimento ad un nuovo peggioramento per la giornata di venerdi, che oggi viene confermato.

La saccatura di matrice artica presente sui Balcani si muoverà di modo retrogrado verso l'Italia a causa di una gobba anticiclonica che, dall'Atlantico, si espanderà verso Gran Bretagna e sud della Scandinavia. Sul Mediterraneo affluirà progressivamente aria più fredda a tutte le quote attivando una circolazione ciclonica la quale, richiamando aria umida da WSW, genererà notevoli contrasti termici e di conseguenza diffusa instabilità atmosferica.

Domani, dunque, assisteremo a condizioni di cielo poco nuvoloso sostanzialmente senza fenomeni. Venerdi, invece, sarà l'instabilità a farla da padrona con rovesci, anche temporaleschi, e temperature in netta diminuzione, tanto che probabilmente tornerà la neve sulle vette di Sila e Pollino.

Tra sabato e domenica, poi, la perturbazione andrà in cut-off sull'Italia provocando la persistenza di condizioni instabili con temperature fredde ed ancora possibilità di nevicate sulle vette.


Lascia un commento