Correnti fresche ed instabili

Nei prossimi giorni situazione simile a quella attuale ma con temperature in calo.

Non accenna a migliorare la situazione meteo. Il Mediterraneo, infatti, sarà ancora governato da una circolazione instabile determinata dagli afflussi di aria più fresca proveniente dal nord Europa.

Ciò ha provocato la formazione di una falla barica che favorisce la formazione di rovesci e temporali che interessano un pò tutto il meridione. Sarà proprio tale falla che, nell'inizio della prossima settimana, richiamerà a sè una saccatura di matrice artica che apporterà aria più fredda dalla Valle del Rodano. L'Italia sarà attraversata da una goccia fredda che si formerà proprio al confine con la Francia subendo, dunque, ancora tempo perturbato e stavolta anche decisamente più fresco. Su Alpi e Appennini si avranno, infatti, le prime nevicate a quote non eccessivamente alte.

Dando uno sguardo anche al lungo termine si intuisce la persistenza di temperature sotto la media del periodo accompagnate, ancora, da instabilità sparsa.


Lascia un commento