Continua il maltempo

La tregua apparente, come da previsione, è cessata. Archiviata la recente perturbazione nevosa il futuro riserva ancora maltempo e temperature sotto la media stagionale. In particolare dal 12 al 14 la pioggia la farà da padrona, con quota neve che potrà scendere fino a 800mt, esclusi eventuali miracoli di inversione termica a valle.

Qualche giorno di tregua e successivamente si attiverà una circolazione di stampo via via più orientale, dettata principalmente dall'ondulazione del getto provocato dalla terza pulsazione del Major Warming, ben visibile dal grafico del NAM.

Getto ondulato a sua volta dalla stazionarietà dell'onda Pacifica che, anche questa volta, si sobbarcherà la maggior parte del lavoro sporco. Sarà lei infatti a far ruotare l'asse del Vortice Polare attivando di risposta la risalita dell'anticiclone delle Azzorre verso territori Scandinavi

 

La particolare dinamica in divenire potrebbe creare i presupposti in terza decade per una circolazione secondaria, ovvero la retrogressione di un rametto del Vortice Polare agevolato, oltre che dalla fase negativa della QBO, anche dalle basse velocità zonali troposferiche lasciate in eredità dal MMW

L'alternativa potrebbe essere un collassamento della struttura causata dall'invadenza della semipermanente Canadese che, minando la radice dell'alta pressione Azzorriana, porterebbe ad una deriva occidentale della colata con conseguenti richiami di scirocco sul nostro territorio.

E' bene precisare che questa non sarebbe l'ultima manovra invernale, un ulteriore pulsazione del NAM o addirittura la generazione del consueto Final Warming di fine inverno potrebbero far destrutturare nuovamente il core del vortice polare con nuove possibilità di scambi meridiani.

Vi rimandiamo agli aggiornamenti costanti del forum.

 

La Redazione


Lascia un commento