Category Archives: Climatologia

Uno sguardo al futuro…come sarà il prossimo inverno?

Con l'inizio dell'autunno astronomico si apre la strada che ci porterà inesorabilmente verso l'inverno 2014/2015. Le menti dei nivofili e degli appassionati di meteorologia sono già rivolte al prossimo trimestre freddo e noi, con i dati attualmente disponibili, cercheremo in questo articolo di capire quale possa essere l'assetto globale emisferico prevalente proprio per quel periodo. Sia chiaro, è solo una tendenza e come tale va trattata: non se ne deducano certezze assolute ma lo si prenda più che altro come un mero esercizio teorico. Dunque partiamo da alcuni elementi:

Qbo (quasi biennal oscillation)

La Qbo è arrivata alla fine della sua fase positiva. Fine già decretata nel mese di giugno per quanto riguarda il livello dei 30 mb, mentre la virata in negativo ai 50 mb si è avuta proprio in corrispondenza della fine del mese di agosto. Attualmente fa infatti segnare un valore di -0.15.

L'inverno sarà quindi caratterizzata da una Qbo marcatamente negativa...

leggi tutto

Recenti cambiamenti climatici a Monte Scuro

RICEVIAMO E VOLENTIERI PUBBLICHIAMO UN INTERESSANTE ARTICOLO REDATTO DAL DR. ING. GIUSEPPE VIGGIANI SUI RECENTI CAMBIAMENTI CLIMATICI DELLA STAZIONE DI MONTESCURO (SILA).

Chiunque frequenti abitualmente le montagne calabresi in inverno (sciatori, escursionisti, alpinisti), aveva percepito nettamente l’aumento delle temperature che si è verificato negli ultimi anni.

La coltre nevosa si compatta rapidamente aumentando il contenuto d’acqua, i fenomeni di galaverna sono sempre più rari e, anzi, la neve cade dagli alberi nel volgere di pochi giorni o addirittura ore. Rara anche la neve gelata-ventata, amata dagli scalatori, o la cosiddetta powder (neve secca farinosa), ambita dagli sciatori.

L’entità del fenomeno, tuttavia, non sembra sia stata sin qui quantificata. Il caldo eclatante dell’ultimo inverno ha suggerito quindi di approfondire l’analisi.

È risultata utile, allo scopo, la stazione di Montescuro, in Sila Grande, a quota 1720 m slm, i cui dati sono disponibili su:

http://italian.wunderground.com/global/stations/16344.html

La Figura 1, ricavata dal sito suddetto, mostra l’andamento delle temperature medie giornaliere registrate dal 1 dicembre al 20...

leggi tutto

Neve nella valle del Crati:peculiarità

In un precedente articolo abbiamo posto l'accento sulle caratteristiche macroclimatiche, e sulla loro ripercussione su alcuni indici globali, tali da determinare in un modo o nell'altro, e in maniera più decisa, maggiori apporti nivometrici durante gli episodi freddi nella valle del crati.

Qui di seguito ci concentreremo invece su aspetti più puramente microclimatici a partire da un' interessantissima analisi  sulle peculiarità di diverse zone della valle del Crati, in termini di precipitazioni nevose, relazionando il tutto rispetto alla loro collocazione geografica e alla quota.

Una divisione, questa, sommaria e valida in situazioni standard, con precipitazioni uniformi quindi in caso di nevicate  estese e regolari su tutta la vallata, che rispecchierebbe una tassonomia simile:

vc

 

Zona 1:

leggi tutto