Aria fredda in arrivo!

Ha inizio una fase prettamente invernale.

Dopo una prima parte del mese all'insegna della mitezza e della stabilità, ecco che nell'ultima decade ritorna deciso l'inverno.

Nei prossimi giorni, infatti, masse d'aria gelida, stazionanti da giorni su Scandinavia e Russia, si spingeranno fino alle nostre latitudini grazie ad un erezione dell'alta pressione Azzorriana fino alla Gran Bretagna e la penisola Scandinava.

L'aria fredda si propagherà al suolo in modo graduale a partire dalla giornata di domani, quando isoterme negative ad 850hPa copriranno 3/4 d'Italia favorendo il ritorno della neve su gran parte dell'Appennino sin da quote medie.

Tra mercoledi e giovedi le temperature si abbasseranno ancora fino a raggiungere valori decisamente freddi e sotto le medie del periodo: specie nelle ore notturne i valori si attesteranno diffusamente intorno agli 0°C. Difficile ancora stabilire gli effetti in termini di condizioni atmosferiche vista l'incertezza modellistica, nonostante la vicinanza temporale dell'evento, ma è alta la probabilità di locali nevicate già a quote collinare o localmente anche più in basso.

Per il fine settimana, poi, sembra quotata l'ipotesi di reiterazione del freddo grazie all'aggancio tra l'Alta Azzorriana e l'Alta Russa, che andrebbe a formare un accenno di ponte di Wejkoff lasciando esposti ancora per qualche giorno il centro-sud Italia alle correnti gelide orientali.


3 commenti

  1. cristian

    Menomale ke ritorna il freddo meglio della primavera speriamo che nevica anche a quote basse verso i 400-500 e frazioni di montalto paese Vaccarizzo 480S.l.m =)

  2. Vincenzo

    Spero vivamente che questa perturbazione proveniente dai Balcani ci regali tanta neve in quota e un pò di  neve anche a bassa quota o localmente fino al piano (così da raggiungere nuovamente Cosenza a 240mt s.l.m.). E' stato un Febbraio bruttissimo dal punto di vista climatico. Temperature primaverili è meglio lasciarle per altri mesi dell'anno. Ora è la neve che dev'essere padrona di questo periodo. In Sila è tristissimo vedere gli impianti di risalita col fondo valle in cui è riapparsa la terra e con tratti di pista in cui si scia su neve fradicia!! :-(

  3. eraldo

    salve…. nn ci sto capendo niente con questa irruzione artica!!!! ma ci sarà qualche precipitazione tra oggi e domani??

Lascia un commento