48 ore di clima mite e bello, poi il cambio

Un novembre molto anomalo fin'ora: temperature costantemente sopra la media, tempo poco perturbato (pochissimi i millimetri di pioggia caduti). Il tutto dovuto alla predominanza, ormai da mesi, di una ben definita figura barica: l'anticiclone nord-Africano.

La situazione, però, sembra destinata, finalmente, a cambiare. La risalità di una lingua di alta-pressione dal basso Atlantico fino all'Islanda sta determinando la discesa di una saccatura di origine Artica-nord Atlantica verso l'Europa Occidentale. Questa insisterà in tali zone fino a mercoledi attivando venti miti sud-occidentali, che anticipano la perturbazione, al centro-sud Italia.

Dalla seconda parte di mercoledi, poi, grazie allo spanciamento verso est della struttura altopressoria Atlantica, la perturbazione inizierà a traslare verso il Mediterraneo centro-orientale. Anche il sud, quindi, sarà investito dal maltempo, che sarà accompagnato da masse d'aria più fredda che apporteranno un calo delle temperature anche di 7-8°C.


Lascia un commento